19/09/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Preci: Tradizioni di maggio

Preci: Tradizioni di maggio
Balla la terra: il saltarello come comun denominatore che lega, oltre l’evento nefasto, le comunità colpite dal terremoto


Domenica 28 maggio, con la partecipazione di un folto pubblico, in una stupenda cornice si è conclusa la quinta edizione di Tradizioni di Maggio organizzata dal comune di Preci.

Il Festival di quest’anno ha preso il nome di "Balla la terra" e ha avuto come protagonista la musica tradizionale dei territori all’interno del cratere dove le tradizioni orali presenti in Umbria, Marche, Abruzzo, Lazio sono simili in stili, forme, prassi esecutive e rituali.

Lo stesso saltarello, nelle sue declinazioni cantato, ballato e suonato, sembra essere il comun denominatore che lega, oltre l’evento nefasto, le comunità colpite.

foto di Cesare Barbanera



Perugia, Umbria, Mondo

Inserito lunedì 29 maggio 2017


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4819988