14/11/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> La violinista sedicenne e l'Orchestra del Trasimeno

La violinista sedicenne e l'Orchestra del Trasimeno
Al concerto finale del Festival Internazionale Giovani Concertisti di Castel Rigone: giovedì 24 agosto


Castel Rigone (Perugia). Gran finale per la XX edizione del Festival Internazionale Giovani Concertisti di Castel Rigone: giovedì 24 agosto ore 21 concerto della violinista Giulia Pasquini, giovanissima promessa della musica classica, che suonerà insieme all’Orchestra da Camera del Trasimeno diretta da Silvio Bruni. Come i giovani che l’hanno preceduta nelle ultime edizioni del festival organizzato dalla Filarmonica G. Verdi (i pianisti Matteo Giuliani Diez e Denis Pagani), anche Giulia è una promessa della musica internazionale ed è stata invitata al festival dal direttore artistico con l’obiettivo di rinnovare il felice connubio tra il talento di giovani eccellenze del panorama musicale e l’esperienza dei professionisti. Il programma di sala prevede esecuzioni da W. A. Mozart (Divertimento in re maggiore per archi e Concerto n. 5 in la maggiore per violino e orchestra) e da I. Stravinskij  (Apollon Musagète Balletto in due scene).
Giulia Pasquini, che suona un violino di Joseph Thiriot, appartenuto a Marco Fornaciari e costruito in Francia alla fine del Settecento, ha Iniziato a 4 anni lo studio dello strumento con Marta Lazzeri, dimostrando subito il suo precoce talento. Vincitrice di numerosi premi, nonostante la giovane età si è affermata in diversi concorsi internazionali. Fondamentale per Giulia l’esperienza nell’Orchestra Giovanile di Arezzo, della quale è spalla dei primi violini, grazie alla quale ha avuto modo di suonare con maestri di fama internazionale come il pianista Bruno Canino. Nel 2012 ad Arezzo ha suonato con il maestro Marco Fornaciari il concerto per due violini di Johann Sebastian Bach ottenendo un grande successo di pubblico. Da quell’anno è entrata a far parte dell’Accademia Internazionale “Incontri con il Maestro” di Imola dove studia con il Maestro Maurizio Sciarretta.
Vincitrice dell’audizione internazionale per l’Orchestra Giovanile del Festival Musicale Internazionale di Verbier (Svizzera), partecipa al festival in qualità di spalla dei secondi violini della stessa orchestra e suona anche come solista il settimo concerto grosso di Arcangelo Corelli (l’altro solista è il violinista David Ballesteros della London Symphony Orchestra). Nel 2016 vince il Primo Premio assoluto al 9° Concorso Nazionale di Esecuzione Musicale Città di Piove di Sacco (Padova) suonando il Concerto in re maggiore di P.I. Tchaikovsky pur essendo la più giovane concorrente in gara su 25 candidati provenienti da tutta Italia. Attualmente frequenta il secondo anno del Diploma Accademico di I livello presso l’Istituto Lettimi di Rimini sotto la guida di Maurizio Sciarretta.

L’Orchestra da Camera del Trasimeno è composta da professionisti, in prevalenza già allievi dei corsi più avanzati e diplomati della Scuola di Musica del Trasimeno. Si è costituita nel 2000 e ha al suo attivo oltre 30 anni di attività con molte importanti esibizioni in Italia e all’estero, riscuotendo lusinghieri giudizi e notevoli apprezzamenti di critica e pubblico. Il suo repertorio spazia dal barocco al contemporaneo.
Rilevante e di grande prestigio il lavoro svolto da Silvio Bruni, direttore dell’Orchestra e della Scuola di musica, e dai docenti della Scuola che hanno portato gli allievi a risultati molto importanti e a riconoscimenti internazionali.

Francesca Silvestri - Ufficio stampa - effe.silvestri@gmail.com, cell. 380 3573336
Info: http://www.festivalgiovaniconcertisti.com
Fb: https://www.facebook.com/pages/Festival-Internazionale-Giovani-Concertisti




Inserito mercoledì 23 agosto 2017


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4900698