24/03/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Perché tacere di fronte allo scempio degli Arconi medievali di Perugia

Perché tacere di fronte allo scempio degli Arconi medievali di Perugia
Mi chiedo qual è il motivo che li aveva indotti a protestare per san Bevignate e quello che li induce al silenzio di fronte alla violenza che subiscono gli arconi

Quando passo davanti agli arconi medievali sfigurati da scatole di cemento armato il pensiero mi va allo steccone di san Bevignate che avrebbe deturpato l'ambiente intorno alla chiesa templare di Perugia. Mi domando se quello di san Bevignate era definito uno scempio, come si possono definire quegli scatoloni di cemento che con una prepotenza inaudita s'insinuano dentro gli arconi.

Poi la mente va a chi, come me e assieme a me, protestava per lo steccone di san Bevignate. Ricordo alcuni professori universitari, storici dell'arte, architetti, persone che ora di fronte al brutale intervento consumato contro gli arconi non sentono di dover dire qualcosa.

Mi chiedo perché lo facciano. Qual è il motivo che li aveva indotti a protestare per san Bevignate e quello che li induce al silenzio di fronte alla violenza che subiscono gli arconi medievali che sostengono la seconda piazza di Perugia. E sostenendola illustrano la nostra storia, quella passata e quella che sarà, ed anche quella di chi passando abbassa la testa, la gira da un'altra parte e tira dritto.



Vanni Capoccia

Inserito mercoledì 20 settembre 2017


Commenta l'articolo "Perché tacere di fronte allo scempio degli Arconi medievali di Perugia"

Commenti

Nome: Franz
Commento: Giap, il mio voto politico non ha mai influito sulla mala gestione delle amministrazioni pubbliche italiane. Mentre la tua insistente e scellerata scelta sul PCI e successive sue metamorfosi, come hanno fatto tanti altri illusi, invece è stata sempre determinate laddove i tuoi politicanti hanno per anni amministrato vergognosamente la cosa pubblica. Ora rilassati e fai il "mea culpa".

Nome: Giap
Commento: Una cosa è certo, Franz non può essere uno dei professori che prima parlava e adesso sta zitto

Nome: Franz
Commento: I commenti che leggo sono ridicoli e mi fanno ridere, ergo: Ma voi chiacchieroni e maldicenti sostenitori del comunismo umbro, cosa facevate prima... dormivate?

Nome: Serena Fatti
Commento: Tacciono perché il loro interesse non sono i nostri beni culturali, ma se stessi. Evidentemente per i loro interessi ora va bene il cemento dentro gli ARconi medievali

Nome: Alessio Relli
Commento: Bella domanda che da parte dei professori non avrà risposta

Nome: Costanza
Commento: Tacciono perché a san Bevignate c'era chi come Vanni Capoccia si è battuto per salvarlo e chi come i professori pensavano a alle ambizioni dell'autocivico vicesindaco

Nome: Costanza
Commento: Perché tacciono? Perché a san Bevignate della chiesa non gliene importava nulla, erano autocivici che facevano campagna elettorale per l'autocivico.

Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4550736