25/03/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> In visita alla Distilleria

In visita alla Distilleria
Sfugge proprio il senso di questa visita che assume il significato di riconoscimento istituzionale a fronte di un curriculum nero dal punto di vista della legalità della gestione

Ospitiamo due interventi sulle recenti visite di esponenti politici ala Distilleria d Ponte Valleceppi:

Maggioranza e opposizione in visita alla Distilleria


La notizia, così come riportata dal “Corriere dell’Umbria” domenica 22 ottobre, dell’incontro di una delegazione del movimento 5 stelle e la Distilleria di Ponte Valleceppi, fa riflettere. Nel senso che sembra ripetere la stessa cerimonia di questa nuova giunta comunale agli inizi del suo mandato.

La risposta dell’azienda di produzione alcolica è sempre la stessa: massima disponibilità al servizio dello sviluppo e del rispetto del territorio. E il gioco è fatto!

Pertanto tutte le proposte a suo tempo inviate all’amministrazione comunale anche attraverso la stampa dal comitato popolare “I Mulini di Fortebraccio” rimangono come sempre inascoltate.

Mentre le tante assicurazioni dello spostamento di quegli impianti che lì non possono assolutamente stare per la realizzazione del Parco Fluviale, che si ripetono nel tempo, rimangono soltanto e sempre aria fritta.

Lauro Ciurnelli

Una visita politicamente inopportuna
Prima il sindaco e i vicesindaco, appena eletti si sono precipitati a visitare l’impianto industriale delle Distillerie Di Lorenzo a Ponte Valleceppi e ora, si legge sulla stampa di una visita fatta sabato 21 ottobre, sono arrivati anche i rappresentanti del Movimento 5 Stelle eletti al consiglio regionale umbro, Liberati e Carbonari, con la parlamentare europea eletta in Umbria, Agea, accompagnati dal parlamentare europeo eletto in Veneto, Borrelli.

Visite ufficiali che hanno il sapore amaro del tradimento per i cittadini che hanno subito l’espansione industriale, fatta a suon di abusi edilizi, procedimenti davanti ai giudici, condanne, confische di beni, pagandola principalmente con la propria salute.

Tradimenti che verranno ricordati al momento opportuno, primo fra tutti quello del vice sindaco che venne a chiedere, e prendere, i voti proprio a Ponte Valleceppi da paladino dei comitati.

Poi quello odierno del Movimento 5 Stelle che sembra in contraddizione con la loro, peraltro condivisibile, filosofia di finanziare le piccole imprese. In questa prospettiva sfugge proprio il senso di questa visita che assume il significato di riconoscimento istituzionale a fronte di un curriculum nero dal punto di vista della legalità della gestione, oltre a smentire il lavoro svolto da inizio consiliatura con competenza e tenacia dalla loro consigliera comunale Rosetti per fare chiarezza sugli innumerevoli abusi della distilleria e le responsabilità delle amministrazioni".

Dobbiamo credere che a difendere i cittadini, che osano criticare le illegalità, siano rimasti solo i consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle?

Siamo molto preoccupati per questo, ben sapendo che senza il supporto di altri livelli istituzionali anche i consiglieri comunali hanno poche possibilità di successo. E quando parliamo di successo intendiamo: tutela della salute pubblica, vigilanza sulla legalità della gestione industriale che diventa anche vigilanza sulla concorrenza sleale, questo aspetto non va trascurato perché sarebbe grave che proprio le istituzioni favorissero, anche con la lentezza del loro operato e non solo, questo esecrabile comportamento.

Da cittadini esasperati invitiamo i rappresentanti eletti ad occuparsi principalmente di chi non detiene un potere economico, comprendiamo che per credere alle precarie condizioni di salubrità del luogo dovrebbero viverci 24 ore su 24, 365 giorni l’anno perché ormai da molto tempo la produzione è passata da stagionale a ciclo continuo, come la nostra attività del resto; allora venite a vivere a Ponte Valleceppi!

24 Ottobre 2017

Comitato Mulini di Fortebraccio
Avv. Valeria Passeri




Inserito mercoledì 25 ottobre 2017


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4553143