19/07/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Una giunta al cemento armato

Una giunta al cemento armato
Dagli Arconi a Olmo, da Ponte Felcino a Collestrada è tutto un girar di betoniere. Ma voi che siete andati al governo sull'onda ambientalista, non vi vergognate nemmeno un pochino?


Poi non dite che non ci sta mai bene niente. Ma come si fa a costruire un nuovo ipermercato in via Settevalli con la scusa ipocrita di risanare un area degradata?

Se è quello il problema sono disposto a dare il mio contributo per ripulirla, sono sicuro di trovare una folta compagnia.

Siamo alla follia totale! In quell'area ci sono già decine di centri commerciali e molti faticano ad andare avanti, è un danno grave sia per loro che per il centro storico già ridotto al lumicino.

Ma non avevate detto in campagna elettorale che non bisogna consumare più territorio, ma restaurare i contenitori vuoti?

Non era stata la destra che anni fa aveva accusato la sinistra di aver costruito troppi centri commerciali?

Ma lo sapete che sempre in via settevalli esiste il vecchio mercato ortofrutticolo abbandonato da anni e coperto di amianto che andrebbe bonificato? Al limite si poteva usare quello! No è meglio una nuova colata di cemento.

Dagli Arconi a Olmo, da Ponte Felcino a Collestrada è tutto un girar di betoniere. Siete una giunta al cemento armato.

Ma voi che siete andati al governo sull'onda ambientalista, non vi vergognate nemmeno un pochino?

L'opposizione non ha nulla da dire?



Primo Tenca

Inserito mercoledì 29 novembre 2017


Commenta l'articolo "Una giunta al cemento armato"

Commenti

Nome: Michela
Commento: Volevo trasferirmi a Ponte Felcino circa 15 anni fa, dato che ci sembrava una zona tranquilla... ma abbiamo deciso di andare più in campagna... la miglior scelta della nostra vita! Ponte Felcino ormai è stata data in pasto ai centri commerciali (ci sono supermercati giganti tutti attaccati) e alla criminalità... l'unica cosa bella rimasta in quel posto era il viale alberato con i meravigliosi campi di girasole che in estate coloravano quel poco di verde rimasto... ah, peccato che l'anno prossimo non esisterà più neanche quello! come si fa ad approvare cose del genere? assurdo

Nome: Costanza
Commento: Chiedo scusa volevo sottolineare che era meglio mettere la foto con il cemento in vista come lo vedono i cittadini oggi. Per il resto intendevo l'appello dei professori dove di quel cemento si parla poco o punto.

Nome: la Redazione
Commento: L'immagine che abbiamo utilizzato nel montaggio che accompagna questo articolo non è una foto, ma la diapositiva, diffusa dal Comune, su come si presenterà la facciata degli Arconi alla fine degli attuali lavori, secondo il nuovo progetto. Spiace però che dica che le pare che la Tramontana sorvoli sullo scempio degli Arconi, sul quale siamo tra le poche testate (se non l'unica) che denuncino puntualmente la gravità del progetto, e non da ora. La Tramontana del resto non è un organo equidistante e imparziale, ma da sempre è schierata sui temi civico-ambientalisti, anche contro gli opportunisti e i voltagabbana che hanno caratterizzato la nostra vita pubblica negli ultimi anni. Non so se riusciremo a fare di meglio e a farle cambiare opinione.

Nome: Costanza Ciabatti
Commento: La foto degli Arconi che avete messo è la ricostruzione di come sarebbe stata secondo il progetto precedente. Sarebbe stato giusto e corretto mettere quella attuale con il cemento. Scusi tanto la pignoleria, ma ultimamente mi pare che si sorvoli troppo su quello sconcio

Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4731992