19/07/2018
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Università per Stranieri: Perugia non faccia lo struzzo

Università per Stranieri: Perugia non faccia lo struzzo
Una veloce discesa verso il basso non di adesso che dura da tempo, che il mondo intellettuale, accademico, economico e politico cittadino dovrebbe affrontare molto seriamente

 

Se una università va in grave difficoltà perché alcuni suoi studenti sono stati aggrediti da un gruppetto di razzisti xenofobi vuol dire che è in una pesante condizione; e che i suoi problemi sono a monte e ben più gravi di questo, seppure inaccettabile, singolo episodio.

D'altro lato anche i sassi dell'Arco etrusco sanno che l'Università per Stranieri di Perugia è incapace di reggere il confronto con l'Università per stranieri di Siena e persino con La Scuola di italiano per stranieri di Reggio Emilia, ambedue ben più dinamiche, volitive e al passo con i tempi di quella perugina.

Una veloce discesa verso il basso non di adesso che dura da tempo, che la Stranieri di Perugia non ha saputo contrastare e che professori e dipendenti dell'Università avrebbero dovuto evidenziare denunciando le cause che a questa condizione l'hanno portata.

Piuttosto che avere un atteggiamento da struzzi che si ripercuoterà prima contro di loro, poi contro l'Università per Stranieri e a valanga contro Perugia, in particolare contro i suoi giovani che hanno sempre trovato un arricchimento dal confronto e colloquio con i loro coetanei di altri paesi che l'Università per Stranieri da quando è nata ospita.

Un vulnus che il mondo intellettuale, accademico, economico e politico cittadino dovrebbe affrontare molto seriamente, molto rapidamente e molto profondamente rimuovendone le cause e dimostrando che a Perugia un élite attenta alla città e alle sue istituzioni esiste.

 



Paolo Benedetti


Inserito martedì 3 aprile 2018


Commenta l'articolo "Università per Stranieri: Perugia non faccia lo struzzo"

Commenti

Nome: Vanni Capoccia
Commento: Intanto alla Stranieri di Siena si ricordano che uno dei prodotti più belli della lingua italiana è la poesia : Notte della Poesia 2018 Siena, Università per Stranieri 22 maggio ore 21. Forse ognuno raccoglie quello che semina

Nome: Andrea Misiani
Commento: Dal prossimo rettore che sceglieranno si vedrà se i dipendenti della Stranieri vogliono che la loro università viva o muoia con loro. Se sarà una persona, donna o uomo che sia, legata all'Università, che la conosce, che ha relazioni, stimata fuori dalle mura di palazzo Gallenga allora ci potrebbe essere un futuro, altrimenti è meglio metterci una pietra sopra.

Nome: Paolo Zuccaccia
Commento: Una Università non può essere retta da un signore attempato che l'unica cosa che fa è quella di portare i saluti a manifestazioni organizzate da altri nell'università che dirige. Un rettore della Stranieri deve girare il mondo

Nome: francesco giulietti
Commento: Se alle elezioni del nuovo rettore i dipendenti non hanno uno scatto di orgoglio e non fanno una profonda autocritica per l'Università per stranieri il futuro diventerà tetro. Devono andare assolutamente verso una strada inversa a quella seguita con Paciullo

Nome: Dori Verdi
Commento: Stamattina alla manifestazione indetta dal vetusto rettore della Stranieri studenti cinesi e non tanti, pochissimi i perugini. Se i dipendenti dell'università alle prossime elezioni non penseranno all'università ma come al solito ai loro piccoli per tanti, grandi per alcuni privilegi la Stranieri di Perugia avrà il destino segnato

Nome: Costanza Ciabatti
Commento: Oggi hanno parlato di Università regione e città. Il seguito dovrebbe essere Università per stranieri, Perugia e Regione con un dibattito serio e profondo

Nome: denise j closset
Commento: Se pensano di far uscire questa università dalla crisi pesante in cui si trova con un corteo o dicendo che mancano eventi il destino dell'Università per Stranieri è segnato.

Nome: Ilaria Cecchetti
Commento: oggi il corriere dell'Umbria ha dato voce solo a chi vuole più eventi invece bisognerebbe pensare a quanti alunni per aula, ai laboratori linguistici, all'accoglienza degli affittacamere e ai prezzi e ci vorrebbe un rettore che rilasciasse meno interviste a giornali locali e girasse il mondo in cerca di studenti avendo un buon prodotto da vendere

Nome: Roberto Rossi
Commento: Sulla Stranieri ci vorrebbe un consiglio grande

Nome: Giuseppe
Commento: quello che è accaduto in via Ulisse Rocchi è razzismo puro e semplice, ma una università forte lo circoscriveva con facilità, ma questo non sta succedendo perché la Stranieri di Perugia è debolissima e le responsabilità di questo ce le hanno, ognuno per quanto gli compete, chi alla Stranieri lavora dal Rettore all'ultimo degli uscieri

Nome: Serena Fatti
Commento: I dipendenti dell'Università per Stranieri con il loro piccoli e grandi privilegi fanno molti più danni di quesi teppisti razzisti. E il Rettore invece di pensare a difendere quei previlegi avrebbe dovuto pensare ad attrarre studenti verso 'università.

Nome: Gina Capitani
Commento: Il pesce, come si dice, ha cattivo odore dalla testa e il Rettore Paciullo è una persona di scarse capacità e i risultati sono evidenti a tutti

Nome: Costanza Ciabatti
Commento: Confermo quanto avevo già scritto "Con la gestione che ha la Stranieri così inefficace basta un episodio in fondo piccolo per metterla a terra".

Nome: Francesca Berioli
Commento: Non sono solo i dipendenti a fare gli struzzi

Nome: Giap
Commento: Un'amministrazione comunale e una Giunta regionale serie affronterebbero questo problema

Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4147702