25/06/2018
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Israele ha deciso: la Scuole di Gomme sarà demolita

Israele ha deciso: la Scuole di Gomme sarà demolita
La Corte suprema israeliana ha dato l’ok alla demolizione del villaggio beduino palestinese di Khan al-Ahmar, nel governatorato di Gerusalemme, e della Scuola di Gomme

 
25 maggio 2018

La Corte israeliana ha deciso. La Scuola di Gomme sarà demolita. Gli abitanti del villaggio di Khan Al Ahmar trasferiti forzatamente. Dal primo di giugno, senza preavviso, in ogni momento, che sia giorno o notte, potranno arrivare i militari dell’esercito per distruggere tutto e prendersi questo ultimo pezzo di terra necessario per completare la divisione della West Bank.

A nulla sono serviti gli appelli delle famiglie del villaggio, delle istituzioni nazionali e internazionali, delle organizzazioni. Secondo i giudici israeliani la scuola non sarebbe in regola con i permessi, e così la Corte Suprema israeliana ne ha ordinato la demolizione. Insieme alla scuola sarà distrutto anche l’intero villaggio beduino.

la Corte suprema ha detto di non aver trovato “alcun motivo per intervenire contro la decisione del ministro della difesa di implementare ordini di demolizione contro le strutture illegali a Khan al-Ahmar”. Il massimo tribunale israeliano, nel ribadire che il villaggio è costruito senza i necessari permessi – impossibili però d’avere per i palestinesi nelle aree controllate da Israele nella Cisgiordania occupata –, ha poi stabilito che i suoi 180 abitanti, appartenenti alla tribù beduina dei Jahalin, saranno ricollocati da un’altra parte. Secondo precedenti piani israeliani, i residenti dovrebbero essere trasferiti in un posto vicino ad una discarica ad Abu Dis, un sobborgo di Gerusalemme est. Qualunque sia il luogo di destinazione dei Jahalin, una cosa appare chiara: più che “ricollocazione”, è in atto un vero e proprio trasferimento forzato di popolazione.

Pubblichiamo qui la lettera dell’avvocato Shlomo Lecker, difensore della comunità di Khan al Ahmar:

“Il verdetto sul caso di Al Khan al Ahmar è stato pubblicato oggi. Scritto dal giudice Noam Sohlberg e approvato dai giudici Anat Baron e Yael Willner, i nomi sono importanti perché il verdetto è un’approvazione da parte dell’Alta corte israeliana di un crimine contro l’umanità.

Il giudice Sohlberg è astuto; afferma che intende correggere un precedente “che ora consentirà allo Stato di demolire le residenze beduine senza offrire alternative. Dopo aver descritto tutti gli argomenti presentati dalla difesa contro la demolizione del villaggio e la scuola, ha affermato che l’udienza non riguarda la questione se l’alternativa che lo Stato sta offrendo è adeguata o meno, la domanda a cui la Corte deve rispondere è se le strutture sono state costruite con permessi di costruzione o no, e se è così, lo Stato può demolirli in qualsiasi momento a partire dal 1 ° Giugno 2018.

Per riassumere, lo Stato non consente ai beduini di ricevere permessi di costruzione, l’Alta Corte di Giustizia israeliana approva la demolizione di ogni baracca, recinto o scuola costruita senza un permesso di costruzione, e questo verdetto toglie la protezione anche minima che le comunità beduine hanno ricevuto fino ad ora dalla corte.”

Avv. Shlomo Lecker

http://www.ventoditerra.org/vdt_news/israele-deciso-la-scuola-gomme-sara-demolita/




Inserito martedì 29 maggio 2018


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4101172