14/11/2018
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Fabrizio Leonelli ci ha lasciato

Fabrizio Leonelli ci ha lasciato
Un amico carissimo, una persona colta e generosa, un signore di altri tempi! Difensore strenuo della nostra costituzione. Europeista convinto

L'unica consolazione, se così si può dire, è che te ne sei andato come volevi. Non sopportavi dover vivere da malato, quel lento invecchiarsi perdendo piano piano le proprie capacità. Meglio vivere qualche anno di meno, ma con piena lucidità. Durante le nostre colazioni alla veneta, si parlava anche di questo, sembra di parlare della vita degli altri poi.. Si scopre che tocca proprio a noi e per te è arrivata troppo presto, ma su questo nulla si può fare.

Ci eravamo conosciuti in quella Perugia degli anni sessanta, viva e brulicante di attività. Tuo padre Leonello aveva lo studio in via Bartolo accanto la bottega di orafi dove ho imparato il mestiere. A noi ragazzi tuo padre incuteva un certo timore e rispetto con quell'aria da uomo ottocentesco che si portava dietro e che tu in parte avevi ereditato.

Ti sei sempre distinto nella difesa degli ideali di giustizia e libertà. Difensore strenuo della nostra costituzione. Europeista convinto, mi hai chiesto spesso la sede del mutuo soccorso per farne luogo di incontro e dibattito dei giovani federalisti europei.

Ci mancherà molto quel tuo andare contro la tramontana vestito di cappello e mantello. Mi mancheranno le chiacchierate mattutine sempre belle e stimolanti, su questo presente che ci piaceva sempre meno, dove il vero dialogo è sempre di più un fatto raro, la volgarità e l'arroganza hanno trovato piena cittadinanza.

Grazie con tutto il cuore.
Un abbraccio alla tua compagna, a Giacomo, Gregorio e Lavinia.

Foto di Adriano Scognamillo



Primo Tenca

Inserito mercoledì 27 giugno 2018


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4334973