16/08/2018
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Petite messe solennelle: omaggio a Rossini

Petite messe solennelle: omaggio a Rossini
Al Festival Internazionale dei Giovani Concertisti di Castel Rigone, venerdì 10 agosto

XXI EDIZIONE DEL FESTIVAL INTERNAZIONALE GIOVANI CONCERTISTI DI CASTEL RIGONE
OMAGGIO A ROSSINI: “PETITE MESSE SOLENNELLE”


Castel Rigone (Pg). Il Festival Internazionale dei Giovani Concertisti di Castel Rigone celebra Rossini nel 150° anniversario della morte con un grande concerto venerdì 10 agosto alle ore 21 nello splendido scenario del Santuario Maria SS dei Miracoli (basilica del XVI secolo) dove sarà eseguita una delle opere più amate, la Petite messe solennelle, nella versione per soli, con le voci di Chiara Mogini soprano, Milena Josipovic mezzo soprano, Marco Rencinai tenore, Mauro Corna basso, coro, due pianoforti (Matteo Gobbini e Cristina Capano) e armonium (Danis Pagani). Insieme a loro la prestigiosa Cappella Musicale della Basilica Papale di San Francesco di Assisi diretta da Padre Magrino, maestro di Cappella.
La “Petite messe solennelle” di Gioachino Rossini fu composta nel 1863, cinque anni prima della sua morte, ed è considerata “ultimo peccato di vecchiaia”, come il compositore amava definire i suoi lavori di età senile, quasi un testamento spirituale. L’opera si compone di 14 pezzi ricchi di inventiva armonica e melodica e si inserisce fra le composizioni di spiccata originalità, in un’alternanza equilibrata tra musica sacra e musica profana: il “Kyrie” per soli, coro, pianoforti e armonium; il “Gloria” per soprano solo e coro, pianoforti e armonium; il “Gratias agimus”, un terzetto per mezzosoprano, tenore e basso; il “Domine Deus”, pagina affidata al tenore e preceduta da una introduzione pianistica; il “Qui tollis”, duetto tra soprano e contralto introdotto anch’esso dal pianoforte; il “Cum Sancto Spiritu” per soli e coro che conclude la prima parte dell’opera.


Cappella Musicale della Basilica Papale di San Francesco
Le origini della Cappella Musicale risalgono a fra Giuliano da Spira che nel 1230 ebbe l’incarico di scrivere un ufficio ritmico in onore di San Francesco e che, probabilmente, fu il primo maestro di canto della Basilica. La Cappella Musicale oggi si avvale delle voci e dell’impegno di giovani cantanti che, con il chiaro intento dell’animazione liturgica e in collaborazione con diversi gruppi strumentali, offrono a coloro che visitano il Santuario una pregiata esecuzione di musica sacra. La Cappella è stata accompagnata da orchestre importanti come “I Solisti di Perugia”, l’Orchestra Municipale di Leopoli (Ucraina), l’Orchestra Sinfonica Regionale del Molise, l’Orchestra Internazionale d’Italia, l’Orchestra Haydn di Bolzano e Trento, l’Orchestra Filarmonica di Bologna e l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, collaborando con maestri come Franz Albanese, Brian Schembri, Sergej Krilov, Ola Rudner, Keri-Lynn Wilson, Steven Mercurio, Nicola Piovani. Ha partecipato con Lucio Dalla allo spettacolo scritto dal cantautore su poesie di Alda Merini “Canto di una creatura” e nel 2010 ha eseguito il “Concerto di Natale” trasmesso dalla RAI in mondovisione dalla Basilica di San Francesco in Assisi. La Cappella Musicale ha preso parte anche a eventi per raccolta fondi ed è intervenuta al grande incontro di dialogo tra credenti e non credenti “Il Cortile dei Gentili”, organizzato dal Pontificio Consiglio della Culture presieduto dal Card. Gianfranco Ravasi: ospite d’eccezione il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.


Giuseppe Magrino OFM conv
Frate Minore conventuale, ha compiuto i suoi studi musicali con I maestri Wolfango Dalla Vecchia per l’organo e Luigia Rossi Molinari per il pianoforte. Ha conseguito il Magistero in canto gregoriano e direzione di coro presso il Pontificio Istituto Ambrosiano di Musica Sacra di Milano dove ha studiato con importanti maestri. La sua produzione di musica sacra comprende: Messe, Mottetti, Inni e lavori di vario genere liturgico con accompagnamento d’organo o con orchestra. Nella produzione strumentale si annota un concerto per organo, uno per fagotto e uno per soprano e orchestra dal titolo “Concerto per Maria”; una sinfonia per archi e percussioni e diversa musica pianistica e da camera. È autore di composizioni orchestrali originali e per il teatro. Tra i vari impegni e concerti tenuti in Italia e all’estero con la Cappella Musicale della Basilica Papale di San Francesco merita una particolare nota l’invito avuto ad offrire il suo servizio nella Basilica di S. Pietro in Roma, alla presenza di Sua Santità Papa Giovanni Paolo II in occasione del Giubileo degli Artisti (18 febbraio 2000).


Francesca Silvestri - Ufficio stampa - effe.silvestri@gmail.com, cell. 380 3573336
Info: http://www.festivalgiovaniconcertisti.com
Fb: https://www.facebook.com/pages/Festival-Internazionale-Giovani-Concertisti




Inserito giovedì 9 agosto 2018


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4197498