14/11/2018
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Il violoncellista Mauro Paolo Monopoli al concerto finale del Festival di Castel Rigone

Il violoncellista Mauro Paolo Monopoli al concerto finale del Festival di Castel Rigone
Chiusura in grande stile per la XXI edizione del Festival Internazionale dei Giovani Concertisti di Castel Rigone sabato 25 agosto con l’Orchestra da Camera del Trasimeno e il giovanissimo solista

CONCERTO FINALE DELLA XXI EDIZIONE DEL FESTIVAL INTERNAZIONALE GIOVANI CONCERTISTI DI CASTEL RIGONE


Castel Rigone (Pg). Chiusura in grande stile per la XXI edizione del Festival Internazionale dei Giovani Concertisti di Castel Rigone sabato 25 agosto. Alle 21 in Piazzetta Sant’Agostino salirà sul palco l’Orchestra da Camera del Trasimeno diretta da Silvio Bruni che, come da tradizione del festival, si esibirà insieme a un giovanissimo solista quest’anno davvero eccezionale: il violoncellista Mauro Paolo Monopoli, 18 anni, laureato e Prize-winner (tra i primi sei finalisti) al prestigiosissimo X Tchaikovsky International Competition for young musicians (il più importante Concorso al mondo per giovani violoncellisti) unico musicista italiano premiato nella storia del leggendario Concorso, Secondo Premio assoluto al “Tournoi International de Musique de Paris” senza limiti di età e Medaglia al merito della Camera dei Deputati conferitagli il 22 Giugno 2016 dal Presidente della Camera dei Deputati.
Nato nel giugno del 2000, Monopoli inizia lo studio del violoncello all’età di 5 anni, conseguendo il Diploma di Violoncello a 17 anni nella classe di Gianlorenzo Sarno presso il Conservatorio Piccinni di Bari, con il massimo dei voti, la lode e la menzione speciale, mai assegnata prima ad un violoncellista nella storia del Conservatorio barese.
Oggi Mauro Paolo Monopoli è un affermato concertista internazionale, nel settembre 2017 si è esibito come solista, accompagnato dall’Orchestra da Camera di Mosca, al 5° Festival Internazionale della culcura Russa e Italiana “Oci ciornie” a fianco di star internazionali quali Ramm, Kravchenko e altri grandi musicisti. Nel 2018 si è esibito al 2° Tchaikovsky International Festival dall’Association Tchaikovsky Competition Stars, esibendosi nelle più importanti sale di Mosca.
Ha frequentato Masterclass e studiato con Rocco Filippini, Natalia Shakohovskaya, Ivan Monighetti, Antonio Meneses, Kirill Rodin, Massimo Polidori, Mario Brunello, Maria Kliegel and Martti Rousi.
Sul palco di Castel Rigone Monopoli eseguirà il Concerto in do maggiore di Haydn per voce e orchestra.


L’Orchestra da Camera del Trasimeno è composta da professionisti, in prevalenza già allievi dei corsi più avanzati e diplomati della Scuola di Musica del Trasimeno. Si è costituita nel 2000 e ha al suo attivo oltre 30 anni di attività con molte importanti esibizioni in Italia e all’estero, riscuotendo lusinghieri giudizi e notevoli apprezzamenti di critica e pubblico. Il suo repertorio spazia dal barocco al contemporaneo.
Rilevante e di grande prestigio il lavoro svolto da Silvio Bruni, direttore dell’Orchestra e della Scuola di musica, e dai docenti della Scuola che hanno portato gli allievi a risultati molto importanti e a riconoscimenti internazionali.

Francesca Silvestri - Ufficio stampa - effe.silvestri@gmail.com, cell. 380 3573336
Info: http://www.festivalgiovaniconcertisti.com
Fb: https://www.facebook.com/pages/Festival-Internazionale-Giovani-Concertisti




Inserito giovedì 23 agosto 2018


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4334982