12/12/2018
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Da Porta Pesa a Corso Cavour: Perugia città nemica dei pedoni

Da Porta Pesa a Corso Cavour: Perugia città nemica dei pedoni
Una città che non prevede il pedone e lo costringe alle peggiori peripezie

Avete mai provato ad andare da Porta Pesa a Corso Cavour passando per via XIV Settembre? Arrivi al bivio per Via Enrico dal Pozzo e le strisce pedonali un po' perché ingrigite, un po' perché chi scende in auto finge di non vederle nell'attraversare devi avere occhi e gambe.

Poco dopo vicino alla palazzina del Centro Salute Mentale il marciapiede è largo un palmo. Continui e all'incrocio con Viale Carlo Manuali niente strisce, nemmeno verso gli scivoli per chi costretto alla carrozzina: o voli o t'arrangi.

Continui e il marciapiede che porta in via Ripa di Meana confluisce nella via priva di passaggio pedonale e con striscia continua: bisogna sbracciare forte per farsi notare, confidare nella disponibilità di chi guida e non prendersela se ti mandano a quel paese.

Attraversi e poco dopo il marciapiede è ostruito da spartitraffico di cemento, sono lì da anni e ti rassegni a camminare sulla strada.

Vai avanti e l'accesso alle scalette che s'inerpicano verso il Borgo Bello è quasi sempre ostruito da auto, fai lo slalom tra loro e inizi a salire per una scalinata erta, disastrata, invasa dall'ortica.

Arrivi daccapo, respiri, pensi che sia tutto finito e trovi il passaggio ostruito da un furgone. Ti metti di traverso e passi. A questo punto sei in Corso Cavour

Esagero? Provate. Io lo faccio quasi tutte le mattine da anni, quasi sempre è così.



Vanni Capoccia


Inserito domenica 18 novembre 2018


Commenta l'articolo "Da Porta Pesa a Corso Cavour: Perugia città nemica dei pedoni"

Commenti

Nome: francesco giulietti
Commento: Fossi un elettore di Barelli mi vergognerei di averlo votato e sarei arrabbiatissimo con lui. Un uomo concentrato solo su di sé che ha calpestato non la sua storia che i fatti hanno dimostrato non avere, ma quella di chi gli ha creduto

Nome: denise j closset
Commento: Si potrebbe cambiare il nome delle vie, ma la situazione rimarrebbe identica.

Nome: Costanza Ciabatti
Commento: Per fortuna che con Romizi e Barelli doveva cambiare verso

Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4383276