25/08/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Duramente criticata la gestione dei rifiuti e delle discariche

Duramente criticata la gestione dei rifiuti e delle discariche
Una assemblea molto partecipata per illustrare le criticità della gestione regionale dei rifiuti e la situazione preoccupante delle discariche. I cittadini di Borgogiglione propongono alternative

SABATO POMERIGGIO PRESSO IL CIRCOLO DELLA FRAZIONE PERUGINA DI MAESTRELLO l’Osservatorio Borgogiglione ha tenuto un’assemblea molto partecipata per illustrare le criticità della gestione regionale dei rifiuti e la situazione preoccupante delle discariche. 

Il Presidente Lucio Pala ha illustrato i costosi lavori di messa in sicurezza, necessari a breve per rimediare ad uno stato di insicurezza connesso con la gran quantità di percolato accumulata nel corpo  della discarica di Borgogiglione, che probabilmente faranno lievitare la Tari anche per il 2019.

A dicembre si aprirà a Perugia il processo “Spazzatura d’oro” e finalmente tutti avranno modo di capire come, e a vantaggio di chi, è stato gestito il servizio rifiuti nei Comuni dell’Ambito territoriale. I “controllori” che non hanno adeguatamente controllato - è stato detto –si costituiranno “parte civile”, ma dovrebbero prima chiedere scusa ai loro cittadini, chiamati a pagare il conto e i danni!

Il chimico Vanni Ficola, esperto di microrganismi, e l’epidemiologo Carlo Romagnoli di Isde hanno presentato concrete proposte per rimettere al centro dell’attenzione la prevenzione/riduzione dei rifiuti, nell’ottica dell’economia circolare, e un progetto sperimentale per la gestione della frazione organica, che sotto la supervisione dell’Aepa coinvolga cittadini e aziende agricole nella pratica virtuosa del compostaggio domestico e di comunità.

Bisogna affrontare il problema alla radice per non essere obbligati a ricorrere ogni volta a soluzioni d’emergenza, quando scarti e guai ci sommergono. Come emerso dall’intervento di Fabio Neri, che ha riportato l’esperienza del Comitato No Inceneritori di Terni, “bruciare i rifiuti e buttarli in discarica sono le due facce di un’unica fallimentare politica di gestione, che non sa né prevenire/risparmiare nè riciclare”.

Alla fine di un vivace dibattito, in cui sono intervenute anche le coordinatrici dell’Osservatorio sui rifiuti del Comune di Perugia e dell’Osservatorio dei Comuni del Trasimeno, e un rappresentante del Coordinamento regionale Umbria RifiutiZero, l’assemblea ha approvato una lettera alla Presidente della Giunta Regionale Marini e al Presidente dell’Auri Betti, per sollecitare un confronto pubblico su queste proposte.

 



L’Osservatorio Borgogiglione

Inserito martedì 20 novembre 2018


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4787187