25/03/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> San Martino in Campo: una nuova cementificazione?

San Martino in Campo: una nuova cementificazione?
Si tratta della apertura di un passaggio dalla strada provinciale San Martino in Campo-Madonna del Piano che sbocca in pieno terreno agricolo


Al sindaco del comune di Perugia
Alla polizia municipale, centrale operativa di Ponte San Giovanni

La nostra è una vallata che parte dai colli del perugino e attraversa la Media Valle del Tevere fino alla riva destra del fiume. Possiede, quindi, un'impronta paesaggistica molto forte.

 Il problema, però, è la sua salvaguardia. In effetti nel tempo si sono succeduti dei tentativi, anche riusciti, per attivare una forte cementificazione. Tanto che in alcuni casi è dovuta intervenire la mobilitazione popolare soprattutto quando si trattò di contestare la realizzazione della tangenziale Collestrada-Corciano che dovrebbe superare l’ingorgo sull'innesto fra la E45 e il raccordo Perugia-Bettolle.

È di questi giorni, intanto, lo sviluppo di una nuova situazione che pone grossi sospetti, visto lo scarso controllo sullo sviluppo urbanistico secondo i principi della sostenibilità ambientale. Si tratta della nuova apertura di un passaggio dalla strada provinciale San Martino in Campo-Madonna del Piano che sbocca in pieno terreno agricolo.

Per ora è stata realizzata una piazzola con utilizzo di materiale inerte e circoscritta con una recinzione provvisoria. Attualmente non esiste alcun cartello indicativo di apertura di un cantiere.

Resta comunque il fatto che la situazione creatasi potrebbe avviare una nuova cementificazione? Considerando il fatto che nell'immediata vicinanza sono stati già realizzati due palazzi che hanno prodotto un forte impatto visivo nel panorama paesaggistico.

Per questo si chiede alle autorità un intervento chiarificatore.



Lauro Ciurnelli

Inserito lunedì 26 novembre 2018


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4553083