22/10/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Senza decoro e senza pudore

Senza decoro e senza pudore
Qui le antiche mura fungono solo da sostegno per cartelli dell’immondizia e dei sensi di marcia, peraltro neanche molto rispettati

Venghino Signori...Venghino!

Or che l’anelito di urbano decoro pervade ogni tavola rotonda ed echeggia a mo’ di civico riscatto per ogni recesso di corridoio istituzionale, non sarebbe il caso di redigere un’opportuna lista comprendente i molteplici CAMMEI di ANTIDECORO che fanno squallida mostra di sé lungo le vie?

A pochi passi dalla piazza della Fontana Maggiore, proprio in faccia alla PIAZZA PICCININO, esiste un residuo di TORRE MEDIEVALE, inglobato nel muro di un palazzo gentilizio. E’ un raro esempio di vestigia di TORRE sopravvissuto ai secoli.

E non solo. Incastonata nella torre, esiste una FORMELLA LAPIDEA risalente al 1639 anch’essa rarissima, recante un brano di ATTO NOTARILE nel quale si attribuisce alla famiglia ODDI la proprietà sugli adiacenti "PUTEUS et PLATEA"

Lo pensereste?

Il punto dolente della presente citazione è che non si può dire: “Andate a vedere e ammirate”, perché se andate veramente a vedere, ai vostri occhi, di turisti o semplici cittadini che siate, vi si pareranno allo sguardo degli enormi segnali stradali per installare i quali è stata bucato senza ritegno alcuno, il corpo della torre di cui si diceva.

Una segnaletica che occulta violentemente la visione dell’ANTICO INSIEME.

La mente, se di mente si tratta, di coloro che hanno deliberato l’installazione di tale segnaletica in quel punto, non ha minimamente tenuto in conto l’esistenza di TORRE e LAPIDE.

Cari turisti, potete anche evitare di portarvi appresso il peso della macchina fotografica.

Qui le antiche mura fungono solo da sostegno per cartelli dell’immondizia e dei sensi di marcia, peraltro neanche molto rispettati.

 



Mauro Monella

Inserito domenica 3 marzo 2019


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4866533