17/09/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> No alla chiusura dell'Isuc

No alla chiusura dell'Isuc
Le associazioni cittadine: è una iattura per tutta la società umbra. Il comunicato dei precari Isuc

Abbiamo appreso dalla stampa, con sincera preoccupazione, che esiste il serio rischio di una chiusura dell'Isuc (Istituto per la storia dell'Umbria contemporanea).

Come associazioni cittadine, che lavorano nel presente, ma hanno i piedi ben piantati nella storia del nostro recente passato, crediamo che la chiusura di questo istituto, sia una iattura per tutta la società umbra.

Invitiamo per tanto la Giunta regionale a provvedere perché questa evenienza sia scongiurata, il prima possibile.

Invitiamo tutta la cittadinanza, le istituzioni, i partiti politici, le due università, ad unirsi alla nostra mobilitazione.

Facciamo nostro il comunicato degli studiosi dell'Isuc, che riportiamo di seguito.

 



Società di mutuo soccorso, Famiglia perugina, Società del Bartoccio, Circolo ponte D'Oddi, Borgobello, Città del sole, Anpi provinciale, Libera

Inserito sabato 10 agosto 2019


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4817027