10/12/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Un venerdì per il futuro

Un venerdì per il futuro
Le vie di Perugia piene di ragazzi e ragazze che reclamano il futuro per loro (e per il pianeta)


Una bella manifestazione ieri a Perugia come in tante altre città italiane e del mondo: una mobilitazione così vasta non si vedeva dalle grandi lotte contro la guerra dei primi anni del secolo.

Non mancano le contraddizioni, certo. A cominciare dalla rincorsa delle istituzioni e dei mezzi di massa, che ha finito per diventare incitamento e ricerca di consenso. Ma nessun movimento è privo di contraddizioni, ed è meglio che le istituzioni rincorrano e cerchino il consenso su questi temi, piuttosto che sull'odio, sulla chiusura, sulla miope contrapposizione nazionalista.

Belli e allegri gli slogan. Forse un po' troppi i cartelli in inglese: saranno il segno di un sentimento generale, universale, o solo il segno di un allineamento, di una ripetizione acritica di slogan?

Per questo, mi pare che i cartelli più originali e divertenti siano sempre quelli inventati dalla creatività locale: come questo, bellissimo, della foto.

(foto da fb, di Mario Paolini)




Inserito sabato 28 settembre 2019


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4943051