10/12/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Troppo traffico privato? aumentiamo l'offerta di traffico privato!

Troppo traffico privato? aumentiamo l'offerta di traffico privato!
Il Comune dà il via al progetto di nuova strade: Sant'Andrea delle Fratte, Via Mentana, Bulagaio, Metrobus


Un finanziamento del Ministero delle infrastrutture e trasporti assegna al Comune di Perugia 625 mila euro per progetti di fattibuilità di infrastrutture cittadine.

Potevamo immaginare progetti per adeguare le linee ferroviarie a metropolitana di superficie, a parcheggi esterni con collegamenti rapidi con centro, stazione e ospedale… Ma forse sarebbero stati poco costosi, e quindi poco interessanti.

Macché: Sindaco e assessori si sono affrettati a inviare a Roma i progetti preliminari di alcune opere tra cui anche il tunnel che passa sotto il centro storico, la realizzazione del Metrobus, la nuova viabilità a servizio dell’area industriale di Sant’Andrea delle Fratte, il nodo viario tra via Mentana e via Palermo; è vero che c'è anche il Biciplan, un piano su piste ciclabili anche a pedalata assistita, come una foglia di fico ambientalista sulle vergogne di un piano tutto sbilanciato sul traffico privato.

L’opera più significativa e più costosa, già solo per la progettazione, è il tunnel che dal Bulagaio dovrebbe portare ai Rimbocchi: il costo ipotizzato è di 40 milioni, mentre la prima progettazione ammonta a 525mila euro. L’obiettivo del progetto è quello di eliminare il traffico di attraversamento da via Bulagaio, piazza Grimana, via Fabretti e Porta Conca che rappresentano il 90% del traffico giornaliero in quel nodo. Già oggi quel tratto rappresenta una variante alla superstrada di Piscille: il nuovo tunnel attirerebbe una massa straordinaria di traffico, incanalato nella stretta valle del Bulagaio e poi riversata sui Rimbocchi e la strettoia adi Santa Lucia.

Nessun intervento, invece, riguarda lo sviluppo di mezzi pubblici rapidi e comodi (treni, tram, lo stesso minimetrò, visto che ormai c'è); nessun parcheggio esterno per fermare a valle il traffico e liberare la città dalla morsa delle automobili. Anzi.




Inserito domenica 17 novembre 2019


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4943973