25/05/2020
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Piazza Bruno Buozzi a Ospedalicchio

Piazza Bruno Buozzi a Ospedalicchio
Tira aria di revisionismo storico a Bastia Umbra e

 

Diceva Agatha Christie: «Un indizio è un indizio, due indizi sono una coincidenza, ma tre indizi fanno una prova»

Tira aria di revisionismo storico a Bastia Umbra e la richiesta di cambiare il nome della piazza di Ospedalicchio intitolata a Bruno Buozzi in «Piazza dello Spedalicchio» che leggo oggi su La Nazione http://www.bastia.it/?p=106615 non mi sembra affatto casuale.

Infatti è stata recentemente cambiato il nome di Piazza Palmiro Togliatti in <<Piazza del Mercato>> e piazzale Bakunin in <<Piazzale Armando Selupini>>. Togliatti e Buozzi sono ovviamente figure importanti dell'antifascismo italiano e Bakunin, tra i fondatori dell'anarchismo, essendo morto nel 1876 lo è comunque geneticamente.

Ora si capisce perchè la frase di Agatha Christie mi appare vera ed adatta a questo caso.

I nomi scelti per sostituire quelli precedenti hanno la loro dignità e nascono dalla tradizione e dalla storia locale ma se mi posso permettere sono scelte di tipo populistico, e se prese individualmente possono avere una loro giustificazione, messe insieme, ed in relativo poco tempo, fanno pensare ad altro e come suol dirsi "qui gatta ci cova".

Guarda caso si eliminano degli antifascisti (Buozzi fu ucciso dai nazisti) per rispolverare la tradizione ma non si può fare con la toponomastica un'operazione politica che ripulisce la città di contenuti storici antifascisti e di sinistra.

Agatha Christie ci permette di capirlo.



Luigino Ciotti

Inserito martedì 4 febbraio 2020


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 5162443