27/10/2020
direttore Renzo Zuccherini

Home >> La carta dei musei e lo stile Romizi-Varasano: svicolare i problemi

La carta dei musei e lo stile Romizi-Varasano: svicolare i problemi
Anche se la “Perugia card” è popolare, a Varasano e Romizi l'élite dei Collegi è molto più cara

Egregia Tramontana, ho seguito il dibattito sulla Perugia Card e questo è il mio pensiero. 

La caratteristica principale del sindaco Romizi, direi il suo marchio di fabbrica, è quella di svicolare i problemi, le situazioni che minimamente lo possano mettere in difficoltà o in imbarazzo o costringerlo a prendere posizione.

Su questo ha dimostrato in mille occasioni d'essere imbattile. Almeno finora, perché l'assessore alla cultura Varasano sembra avere tutte le intenzioni di batterlo.

Come Romizi è educato, come lui vuol piacere a tutti, come lui svicola dalle situazioni.

Una prova l'abbiamo avuta con l'abolizione della carta annuale d'accesso ai musei, la “Perugia Card”, recentemente cancellata per volontà del Collegio della Mercanzia e di quello del Cambio.

Un biglietto cumulativo e annuale che i perugini apprezzavano e utilizzavano in un numero sempre maggiore. Non credo per lo sconto, ma per la vicinanza alla cultura che consentiva rendendo loro i musei sempre più vicini, più consueti e meno ostici.

Rendere la cultura popolare come faceva la “Perugia Card”, avvicinare alla cultura le persone e i nuclei familiari, come consentiva, ritengo sia l'obiettivo desiderato da ogni assessore alla cultura e di destra e di sinistra, eppure l'assessore alla cultura del Comune di Perugia Varasano non ha parlato, non si è attivato a suo favore.

In perfetto stile Romizi l'assessore Varasano sta aspettando che la cosa venga dimenticata. Perché anche se è vero che la “Perugia Card” è popolare, così com'è vero che entrambi hanno fatto campagna elettorale citando il popolo una parola sì e una no, è ancor più vero che l'élite cittadina insediata negli antichi Collegi perugini è a loro molto più cara dei perugini amanti dei musei.

 



Francesca Berioli


Inserito mercoledì 12 febbraio 2020


Commenta l'articolo "La carta dei musei e lo stile Romizi-Varasano: svicolare i problemi"

Commenti

Nome: Paolo Benedetti
Commento: L'educazione presuppone che si risponda alle domande sulla Carta dei musei

Nome: Costanza Ciabatti
Commento: E' tanto educato già si sente dire di Varasano, evidentemente abituati come siano alle cafonaggini politiche pensiamo che l'educazione sia un qualità politica e non una qualità che tutti dovrebbero avere

Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 5352048