30/10/2020
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Un allarme per i diritti di autodeterminazione e per quelli civili

Un allarme per i diritti di autodeterminazione e per quelli civili
Negare i diritti di autodeterminazione conquistati dalle donne, anche questo è integralismo religioso

La legge194 che rende legale l'interruzione volontaria di gravidanza in Italia risale al 1978 (e il referendum che la confermò, al 1981).

Quella legge ha permesso di ridurre al minimo la piaga degli aborti clandestini, non lo dimentichiamo. Inoltre, in essa si legge il seguente, tanto importante quanto disatteso articolo:

"Articolo 15: Le regioni, d’intesa con le università e con gli enti ospedalieri, promuovono l’aggiornamento del personale sanitario ed esercente le arti ausiliarie sui problemi della procreazione cosciente e responsabile, sui metodi anticoncezionali, sul decorso della gravidanza, sul parto e sull’uso delle tecniche più moderne, più rispettose dell’integrità fisica e psichica della donna e meno rischiose per l’interruzione della gravidanza. Le regioni promuovono inoltre corsi ed incontri ai quali possono partecipare sia il personale sanitario ed esercente le arti ausiliarie sia le persone interessate ad approfondire le questioni relative all’educazione sessuale,
al decorso della gravidanza, al parto, ai metodi anticoncezionali e alle tecniche per l’interruzione della gravidanza".

L'attuale presidente della Regione Umbria, eletta dalla Lega e sostenuta dalle destre, con questo atto politico che annulla la possibilità di ricorso all'aborto farmacologico a domicilio, ripristinando l'bbbligo del ricovero ospedaliero di 3 giorni, fa scattare un fondato allarme: per i diritti di autodeterminazione e per quelli civili, in Umbria, è ora di tornare ad impegnarsi attivamente.

Il circolo Uaar di Perugia promuoverà e parteciperà alle iniziative di informazione e di contrasto che si deciderà di intraprendere.

https://www.facebook.com/uaarcircolodiperugia/posts/3537875696226947 

--
Nicoletta Bernardi
Coordinatrice



Uaar Perugia

Inserito giovedì 18 giugno 2020


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 5354692