03/12/2020
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Maxi-processo contro 92 attivisti no tap

Maxi-processo contro 92 attivisti no tap
Tutto il territorio è a processo quel giorno. Ma non si potrà mai processare la voce di una lotta che cerca di difendere il futuro

Ci siamo.
L'11 settembre partirà il maxi-processo contro 92 attivisti no tap, colpevoli di aver lottato per difendere un territorio e un ideale.
Quasi cento imputati riuniti in un'aula bunker, di massima sicurezza, come fosse uno di quei processi che fanno la storia dell'avvocatura Italiana. E noi, in quell'aula, la faremo davvero la storia! Perché continueremo a camminare a testa alta, rivendicando i diritti di un intero territorio, perché non ci tireremo indietro davanti a chi cerca di imporre un modello di sviluppo anacronistico e imposto. Perché siamo sempre più convinti di non essere nel torto.

Tutto il territorio è a processo quel giorno. Tutta quella popolazione che, unita, continua a dire NO a chi vuole costringerci a un sistema estrattivista che non ci appartiene.

Lo stesso 11 settembre andranno a processo anche i vertici di Tap e le ditte esecutrici dei lavori, per reati a nostro giudizio ben più gravi. E noi saremo presenti anche a quel processo, perché la nostra lotta non si ferma davanti a nulla, la nostra lotta va avanti sempre più forte.

Non si potrà mai processare la voce di una lotta che cerca di difendere il futuro. Il nostro crimine è soltanto quello di essere in grado di sognare...



Movimento No Tap


Inserito giovedì 10 settembre 2020


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 5400175