23/09/2021
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Chi protesta per l'Ospedale e chi impacchetta regali di Natale

Chi protesta per l'Ospedale e chi impacchetta regali di Natale
Mentre protestavamo contro lo smantellamento dell'ospedale di Spoleto, chi ha avallato la chiusura incartava pacchetti regalo

     
Sabato 19 dicembre, convocati dal Coordinamento per la sanità pubblica siamo stati a protestare per l'ennesima volta contro lo smantellamento dell'ospedale di Spoleto e la volontà del governo regionale di Centro Destra di trasformarlo in un ospedale di nicchia, cioè depotenziato e privato di reparti fondamentali come punto nascita e chirurgia.

Mentre ciò accadeva a Piazza Garibaldi chi ha avallato col proprio sostegno, aperto e dichiarato, la chiusura dei servizi ospedalieri del San Matteo, cioè il Partito Fratelli d'Italia e il loro senatore Zaffini, incartavano pacchetti per Natale, contestati abbiamo saputo da alcuni giovani.

Il nostro pacco lo prepariamo il 31 gennaio, quando scadrà formalmente l'utilizzo dell'ospedale spoletino come ospedale covid, destinazione Tesei, Zaffini, Caparvi, conterrà tutta la rabbia della popolazione spoletina contro chi ci ha privato del nostro ospedale che nel caso non vedesse ripristinati i servizi, non potrà essere contenuta ma esploderà come giustizia sociale vuole.



Associazione culturale Casa Rossa

Inserito martedì 22 dicembre 2020


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 5794675