13/04/2021
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Briglie di Braccio: opera maestosa, vergognosamente trascurata

Briglie di Braccio: opera maestosa, vergognosamente trascurata
Si preferisce buttare i soldi per effimere sfilate in costume, piuttosto che intervenire per la salvaguardia e la valorizzazione di una struttura di siffatto valore

Un forte contrasto: si celebra in pompa magna un gran personaggio storico come Braccio Fortebraccio (uno dei tre noti guerrieri umbri, insieme a Niccolò Piccinino e a Erasmo da Narni, detto il Gattamelata), ma nello stesso tempo si ignora completamente il suo rilevante contributo per la salvaguardia della città di Perugia.

Siete mai stati a vedere da vicino le strutture murarie in pietra arenaria sormontate da arcate in mattoni che a mo’ di avambracci frenano e sostengono, sotto la rupe, l’intero versante collinare rivolto verso est, verso Assisi? Ci troviamo proprio sopra il vasto “parco” di Santa Margherita, per intenderci.

Grave sarebbe se storici, urbanisti e cultori di storia patria non si fossero, almeno una volta nella vita, recati ad ammirare questo esempio lampante di architettura rappresentato dal complesso chiamato “Briglie di Braccio”. È fortemente raccomandato a tutti, cittadini, turisti, studenti e docenti, recarsi sul posto per ammirare ed apprezzare l’unicità del luogo.

Tutto ciò, però è reso difficile a causa della endemica incuria e sporcizia che dominano incontrastate. 

Le Briglie di Braccio rappresentano un patrimonio architettonico raro che andrebbe custodito in maniera appropriata.

Prendiamo atto, ahimè, che si preferisce buttare i soldi per effimere sfilate in costume, piuttosto che intervenire per la salvaguardia e la valorizzazione di una struttura di siffatto valore. Non costerebbe molto, anzi è doveroso anche nei riguardi di Braccio, oltre che della città tutta, provvedere a rendere l’area accessibile, visibile, ben curata, dignitosa.

Ma insomma, è mai possibile che nel bilancio del nostro Comune non ci scappa qualche spicciolo per pagare  un omino con la falce?!



Mauro Monella

Inserito giovedì 7 gennaio 2021


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 5580283