12/04/2021
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Il nodo e il tavolo

Il nodo e il tavolo
Ogni contatto con l'amministrazione comunale di Perugia si limita a promettere l'apertura di un tavolo di confronto, ma poi si perde di vista il falegname che dovrebbe intervenire



Sono pienamente d'accordo e ammirato per  gli impegni assunti in concreto dalle rappresentanze dell'associazionismo dell'ambientalismo locale sulla questione del nodo di Perugia. Purtroppo fisicamente non posso permettermi di aderire in forma attiva.

Stranamente ogni contatto con l'amministrazione comunale di Perugia si limita come sempre a promettere l'apertura di un tavolo di confronto su questo o quel problema, ma poi si perde di vista il falegname che dovrebbe intervenire e tutto rimane come prima, gli esempi sarebbero tanti, uno fra tutti quello che prevedeva l'apertura di un tavolo di confronto sul problema della distilleria di Ponte Valleceppi di cui non si parla più, mentre era stato discusso in assemblee pubbliche molto accese con la presenza degli amministratori.

Però bisogna continuare a protestare attraverso il coinvolgimento della cittadinanza in forma attiva e partecipata.




Lauro Ciurnelli

Inserito giovedì 28 gennaio 2021


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 5578546