26/09/2021
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Liberiamoci di chi nega, con gravissime scelte antisociali, le ragioni della Resistenza

Liberiamoci di chi nega, con gravissime scelte antisociali, le ragioni della Resistenza
77° della Liberazione di Spoleto: aderiamo alla manifestazione del Coordinamento della Sanità pubblica

Manifestazione del Coordinamento della Sanità pubblica, domenica 13 giugno ore 11 in piazza del Comune a Spoleto.

Liberiamoci di chi ci ha chiuso l’ospedale (la Tesei, Lega e Fratelli d’Italia) di chi non vuol garantire una sanità pubblica degna di questo nome, di chi fa della salute una merce e della sanità un’azienda, di chi ha tagliato decine di miliardi (come i governi Monti, Letta, Renzi, Gentiloni), personale, posti letto, servizi territoriali, incentivando il ricorso ai privati o alla rinuncia alla cura per i tantissimi che non hanno i soldi per curarsi.

La pandemia ha reso palesi le condizioni in cui è stata ridotta la sanità pubblica e non si muore solo di Covid, tutt’altro.

Liberiamoci di chi ha subito il ricatto di Confindustria (durante i due governi Conte) che in nome del profitto hanno tenuto aperte attività produttive che sono state un veicolo terrificante per la diffusione del Covid in particolare nelle aree più industrializzate come Bergamo e Brescia.

Liberiamoci del governo Draghi con il quale il capitalismo italiano torna in prima persona a dirigere gli affari della grande borghesia italiana, dei ricchi (tasse sulla ricchezza no, licenziamenti sì, deregolamentazione degli appalti e dei contratti).

Facciamo la nostra parte. Qui a Spoleto ci battiamo ora per avere un vero ospedale con tutti i reparti e tutto il personale necessario, per questo aderiamo e partecipiamo col massimo impegno alla manifestazione del Coordinamento per la sanità pubblica di domenica 13 giugno.



Associazione culturale Casa Rossa


Inserito sabato 12 giugno 2021


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 5797834