11/08/2022
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Il mio modo di ricordare il giorno della memoria

Il mio modo di ricordare il giorno della memoria
Un simbolo feroce: il fascio littorio, che la nostra amministrazione ha pensato bene di lucidare e portare a nuovo, una vergogna per la nostra città

Questo è il mio modo di ricordare il giorno della memoria.
il nazifascismo, oltre allo sterminio di milioni di ebrei, ci trascinò dentro una guerra che causò più di sessanta milioni di morti.
Anche il nostro paese ne fu martoriato.
Bombardamenti, rastrellamenti, stragi!
Da Marzabotto a S. Anna di Stazzema.
Inoltre i nostri fascisti furono, anche loro, complici dello stermino, ad opera delle leggi razziali. 
Ma basta arrivare a Spina, dove tre fratelli giovanissimi, della famiglia Ceci, furono fucilati, perché non aderirono alla famigerata repubblica di salò.
Tutto ciò venne commesso all’ombra di un simbolo feroce: il fascio littorio!
Un simbolo che la nostra amministrazione ha pensato bene di lucidare e portare a nuovo, una vergogna per la nostra città. 
Una vergogna che ancora sta lì, in quello che dovrà diventare il nuovo mercato cittadino.
Spero che oggi abbiate il buon gusto di non ricordare il giorno della memoria, sarebbe solo ipocrisia.



Primo Tenca

Inserito giovedì 27 gennaio 2022


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 6212742