11/08/2022
direttore Renzo Zuccherini

Home >> La criminalità: solo nelle zone a rischio?

La criminalità: solo nelle zone a rischio?
La politica della città, in passato e nel presente, ha avuto una scarsa se non nulla capacità di cambiare in meglio le situazioni nella gestione della città

MA IL VERO PROBLEMA DOV'È?


Il sindaco Andrea Romizi e l'assessore alla sicurezza Luca Merli mandano la polizia locale di sicurezza urbana in ogni luogo mentre la rissa delle bande che agiscono in città, si danno le bottigliate e le sediate in via Cortonese, mandando alcuni di loro a curarsi all'ospedale!

Questo episodio di violenza scatenata, chissà per quale reale motivo, sembra che sia opera di bande organizzate ed è avvenuto il 13 febbraio scorso presso quella via, ma è uno conosciuto tra i tanti episodi rimasti nell’ombra senza risonanza mediatica che si sono susseguiti nel tempo nella nostra città e purtroppo non sarà l’ultimo che si verificherà nel prossimo futuro chissà in quale altra parte di Perugia!

Ma allora il problema è solo circoscritto in certe zone che portano la disonorevole bandiera di “zone a rischio” oppure, come c’è da credere veramente, questa criminalità si comporterà come un tumore maligno che ha la capacità di creare metastasi in qualsiasi via e parte dei nostri quartieri?

Evidentemente la domanda è retorica perché sappiamo tutti benissimo che questi episodi ci terranno occupati nella lettura dei quotidiani per molto tempo ancora e che il problema crescerà in modo esponenziale in tutta la nostra “fragile” Perugia.

E Perugia resterà tale fino a quando la politica che la gestisce non ritroverà quella capacità di efficacia reale con degli interventi che gli permetteranno di essere un passo avanti rispetto a dove la delinquenza intende e riesce ad arrivare.

È chiaro che senza bende di qualsiasi parte politica che ci chiudono gli occhi, noi possiamo affermare che la politica della città non ha saputo individuare, né in passato né nel presente, una cura efficace per la sua guarigione; pur provandoci da una infinità di tempo!

È questa la lettura da dare ai politici locali e ai loro inutili interventi nei vari quartieri; una scarsa se non nulla capacità di cambiare in meglio le situazioni nella gestione della città. Se fosse stato diversamente, in questo momento, meno soggetti criminali con le loro bande girerebbero diffondendo timori, quando non vera paura, tra i residenti di un qualsiasi quartiere della città. Prima il fallimento è stato della sinistra. Poi è toccato alla destra!



Giampiero Tamburi


Inserito giovedì 17 febbraio 2022


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 6212527