11/08/2022
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Obiettivi non realizzati

Obiettivi non realizzati
I nostri amministratori comunali fanno molta “politica recitativa”. Quando diventerà efficiente e determinante la politica nel Comune di Perugia?

Non si può negare che i nostri amministratori comunali di “politica recitativa” ne fanno molta ma, come in tutte le cose, sono i risultati che contano e di quelli, in verità, pochi se ne vedono.

Si muovono talmente velocemente nelle loro dichiarazioni di intenti che pochissimi riescono a stargli alle “calcagna” per verificare ciò che è o sarà realizzato!

Ma questi movimenti, fatti con frenesia che abbracciano lo scibile delle problematiche della città lasciano, in ultima analisi, le cose come esattamente sono perché quello che in effetti verrà realizzato sarà una infinitesima parte di ciò che è uscito, come volontà, dalle loro bocche!

Cosa significa questo? La necessità di porsi, come cittadini, questa domanda:

Quando diventerà efficiente e determinante la politica nel Comune di Perugia?

Sicuramente quando sarà capace, per lo meno, di risolvere gli annosi problemi che più scottano sulla pelle di tutti; rimettere veramente e stabilmente le strade comunali in efficienza; eliminare e non far tornare il degrado nei vari quartieri della città; far rifiorire e mantenere, non a chiacchiere ma con i fatti, il verde pubblico in modo che soddisfi le esigenze dei cittadini.

Ma soprattutto la cosa più necessaria e primaria, per la sicurezza della città e di noi tutti, è saper gestire, secondo gli interventi da fare che gli spettano di dovere, la criminalità per ridurre in modo adeguato la stessa che purtroppo avanza galoppante con tutti i suoi danni procurati.

Ridurla e controllarla con azioni mirate e non aspettare che siano solo le Forze dell’Ordine a risolvere questo pericolosissimo problema anche nell’ambito che è di spettanza esclusiva dell’amministrazione della nostra città!

Altrimenti, se non sarà così, la politica degli amministratori del nostro Comune seguiterà solo ad essere una mera ed inutile propaganda politica di parte!

Bisognerebbe veramente intervenire per arginare queste tremende piaghe sociali che toccano tanta parte della popolazione!

Ma forse, realizzare questo intervento, non è possibile perché tutti i cittadini dovrebbero essere compatti ed avere il coraggio di andare contro tutti i nostri "Patres conscripti" comunali; che siano o no delle nostre stesse convinzioni politiche!

Se non si avrà il coraggio di fare questo passo non si farà altro, come in effetti avviene, che favorisce l'atteggiamento “gattopardesco” di chi dice che sta tutelando i nostri interessi mentre, di fatto, succede il contrario sulla pelle di noi cittadini.



Giampiero Tamburi


Inserito martedì 22 marzo 2022


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 6212664