29/05/2020
direttore Renzo Zuccherini

Home >> GIORNATA DI MOBILITAZIONE PER LA RIPUBBLICIZZAZIONE DELL’ACQUA

GIORNATA DI MOBILITAZIONE PER LA RIPUBBLICIZZAZIONE DELL’ACQUA
PER UN’EUROPA DELL’ACQUA PUBBLICA E DEI BENI COMUNI - SABATO 30 MAGGIO a PIAN DI MASSIANO

Il modello economico e sociale  basato su logiche di mercato è la vera causa della crisi globale che ha investito il pianeta. Questo modello, che  da circa vent’anni regola la  gestione dei servizi pubblici, dei beni comuni, dei rapporti sociali,  stà dimostrando, con la crisi in atto, tutte le sue contraddizioni.
Nonostante ciò, non si vede nessuna proposta di cambiamento alle logiche privatistiche.
Anche in Umbria, la politica delle privatizzazioni non accenna a cambiare rotta.
Tutti e  tre gli ATO per la gestione del servizio idrico sono gestiti da società per azioni:
– L'ATO 1 nelle mani di ACEA (SUEZ e Caltagirone) ha già programmato un aumento minimo della tariffa del 5% annuo fino al 2027
– L'ATO 2  di Terni stà delineando la costituzione di una multiutility per la gestione dell'acqua, energia e rifiuti insieme
– L'ATO 3 stà affidando  il servizio idrico nelle mani delle finanziare attraverso un projet-financing che costringerà gli utenti a remunerare i alti costi degli interessi attraverso le bollette, infatti in un anno le tariffe sono aumentate del 10%.

Intanto le reti colabrodo continuano a disperdere il 45% dell' acqua prelevata e gli impianti di depurazioni esistenti sono sufficienti solo per il 25% delle acqua reflue.

Invertire la rotta è possibile, dichiarando l'acqua bene comune e il servizio idrico privo di rilevanza economica, garantendo a tutti  50 litri gratuiti al giorno (minimo vitale indispensabile per la sopravvivenza riconosciuto dall’ OMS) e  ritornare ad una gestione pubblica e partecipata dell'acqua.

 Sono questi i contenuti della proposta di modifica degli statuti comunali che il popolo  umbro sta sottoscrivendo a centinaia e che verranno presentati ai Consigli Comunali.

Sabato 30 maggio a  Perugia – tutti  a di  Pian di Massiano  (mercato cittadino) per sottoscrivere la proposta di delibera d’iniziativa popolare e dire basta alla svendita dell’acqua e delle nostre vite!
Perché il futuro è nella riappropriazione dei beni comuni e nella partecipazione diretta di tutti!

Referenti: Michel Drouin 338.1912990 mdrouin@libero.it  
     Elisabetta De Persio 333.7826433 elisabetta63@libero.it



Comitato Umbro Acqua Pubblica

Inserito venerdì 29 maggio 2009


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 5166630