25/06/2024
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Non si parla di guerra, non si parla di pace

Non si parla di guerra, non si parla di pace
Le "Donne in nero contro la guerra" che periodicamente a Perugia ricordano gli orrori della guerra. Ora l'Italia sta per passare in mano ai veri amici italiani di Putin e chi si oppone a loro nemmeno glielo ricorda chi sono. E la guerra in Ucraina continua, continua l'invasione, continuano le morti



Queste che vedete fotografate sono le "Donne in nero contro la guerra" che periodicamente a Perugia ricordano gli orrori della guerra, di tutte le guerre.

Lo stanno facendo mentre la guerra in Ucraina sembra sparita dai radar della politica. 

Siamo in campagna elettorale e la guerra tra Russia e Ucraina č dimenticata persino da quei politici che nemmeno ti facevano aprire bocca se provavi a parlare del valore della Pace accusandoti di essere un putiniano nemico della Patria.

Ora l'Italia sta per passare in mano ai veri amici italiani di Putin e chi si oppone a loro nemmeno glielo ricorda chi sono, al massimo lo fa timidamente dimentico della veemenza e la rabbia che mostrava contro chi parlava di pace e mai era stato amico di Putin.

E la guerra in Ucraina continua, continua l'invasione, continuano le morti ma tutto sembra pių lontano, una delle tante guerre che si combattono nel Pianeta e alle quali ci siamo abituati.



Perugia, Umbria, Mondo

Inserito mercoledė 31 agosto 2022


Commenta l'articolo "Non si parla di guerra, non si parla di pace"

Commenti

Nome: Anna Pacini
Commento: Se la Patria si chiamasse Matria si farebbero meno guerre

Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 7092814