25/06/2024
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Le scale mobili faranno quaranta anni

Le scale mobili faranno quaranta anni
Perché a distanza di quaranta anni Perugia, da città esemplare per le altre sia diventata sul trasporto alternativo città che deve osservare le altre



Questa targa un po' malandata dal tempo che passa andrebbe ripulita e lucidata perché ricorda due date fondamentali nella vita di una città l'inaugurazione il 18 Giugno 2003 delle Scale mobili della Rocca Paolina e il loro diventare adulte al compimento dei 20 anni.
 La loro inaugurazione fu un fatto epocale per Perugia portando nel mondo il suo nome e le sue immagini non solo per le foto suggestive che offriva ma per il nuovo che rappresentavano.
Ora transitarci è una cosa normale e quella targa non la nota più nessuno. Eppure bisognerebbe fare attenzione alle date: ricordano che quest'anno compiranno 40 anni e sono nel pieno della maturità.
Un'età importante della quale a Perugia andare orgogliosi per quello che le Scale mobili tutt'ora consentono e per come ci rappresentano.
 Scadenza che dovrebbe invitare Perugia senz'altro a ricordarla ma, soprattutto, a riflettere su quello che oggi le Scale mobili rappresentano per lei discutendo di trasporto alternativo e mobilità pedonale.
Chiedendosi cosa fare nel tempo di cambiamenti ecologici guardando quello che sta succedendo in altre città europee che stanno andando verso la direzione che Perugia indicò.
Domandandosi anche perché a distanza di quaranta anni dalla nascita delle Scale mobili, Perugia, da città di provincia esemplare per le altre sia diventata sul trasporto alternativo città che deve osservare le altre.
In fondo la domanda da porsi a quaranta anni dalle Scale mobili è semplice nei giorni intorno al XX Giugno emblematici per Perugia: L'orizzonte che esse indicavano e indicano era quello sbagliato?



Perugia, Umbria, Mondo

Inserito mercoledì 8 febbraio 2023


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 7092942