19/06/2024
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Viva il XX Giugno, abbasso i Farnese

Viva il XX Giugno, abbasso i Farnese
Una sala alla Galleria Nazionale dell'Umbria: un ciclo di affreschi esalta le glorie dei Farnese...

C’è una sala alla Galleria Nazionale dell'Umbria priva di opere esposte dove la gente va verso i finestroni, guarda il panorama sui tetti di Perugia dai quali svetta la torre medievale degli Sciri, poi tira dritto, tuttalpiù stesa su un divano fotografa un interessante soffitto ligneo, ignorando un ciclo di affreschi che come un fregio decora la parte superiore delle pareti.
Affreschi ritenuti per anni storie di Braccio Fortebraccio, ora è chiaro che esaltano le glorie dei Farnese dipinte dal marchigiano Lattanzio Pagani e dal cortonese Papacello. L’assenza di artisti locali nella loro esecuzione rende evidente il clima che si viveva nella Perugia appena conquistata dal Papa dei Farnese.
E l'aver confuso vicende farnesiane con le vicende di Fortebraccio è stata la loro fortuna, altrimenti con il clima anticlericale che c’era nella Perugia risorgimentale appena liberata dal dominio papale quegli affreschi che dicono a perugini e perugine: “Adesso comandiamo noi”, avrebbero fatto la fine della Rocca Paolina.
Allora arrampicato sulle scale a scorticarli dalla parete ci sarei stato anch’io, adesso penso che per la storia dell’arte perugina sarebbe stato meglio non farlo, ma che in fondo non tutti i mali vengono per nuocere e avrebbero utilizzato quella sala per esporre qualche opera in più.



Vanni Capoccia

Inserito martedì 20 giugno 2023


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 7082688