26/06/2024
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Umbria jazz: la massa è successo?

Umbria jazz: la massa è successo?
Al momento emerge ancora una volta l'occupazione perentoria, assoluta, invasiva di tutta l'area dell'acropoli, ritenendo che l'acme delle concentrazione di massa sia sinonimo di successo


A tutto avrei pensato meno che Umbria Jazz ancora una volta divenisse non solo palcoscenico di pop star, che evidentemente con il jazz hanno poco a che fare, ma si riappropriasse di tutti gli spazi dell'acropoli. 
Il jazz, quello vero, di qualità, non è un fenomeno di massa. Vi fu un equivoco iniziale, con l'invasione della Piazza Grande dei saccopelisti degli anni '70, nella confusione di ruoli: quasi un rave party, ante litteram, ovvero grande raduno di giovani, notturno, per lo più clandestino e di carattere trasgressivo.
Su tale equivoco si è giocato il successo di questa manifestazione, divenuta espressione di una cultura musicale. Ma di quale? Di quella pop del Funk Off, o quella dell'incredibile swing armonico del Modern Jazz Quartet:  https://www.youtube.com/watch?v=crCxefHCLJA... 
Al momento emerge ancora una volta l'occupazione perentoria, assoluta, invasiva di tutta l'area dell'acropoli, ritenendo che l'acme delle concentrazione di massa sia sinonimo di successo. 
Ma non è questo il modo di valorizzare il centro storico perugino nella sua complessità di rioni, di piccola piazze, di loci medievale nei quali la musica jazz, quella vera, potrebbe avere un'assonanza completa e sublime con la nostra storia medievale. 
Ma ormai la macchina organizzativa si è messa in moto e ancora una volta, per un mese, fra allestimenti, esecuzioni di musica pop, e "disallestimenti" l'acropoli sarà presidiata dalle solite superfetazioni festivaliere, che non possono che svilire la vera musica  jazz. Per fortuna che è rimasto il M° Stefano Bollani a salvaguardare l'immagine, quella vera, di un jazz che produce vera musica e non rave party.



Rino Fruttini

Inserito martedì 4 luglio 2023


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 7093046