25/06/2024
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Regione: nessun coinvolgimento sulle politiche giovanili

Regione: nessun coinvolgimento sulle politiche giovanili
La Consulta regionale dei giovani chiede una reale convocazione alla presidente della Regione


 

Nella giornata di mercoledì 27 settembre le associazioni che costituiscono la Consulta regionale dei giovani sono stante invitate a partecipare all’evento “L’Umbria per i Giovani: Mobilitare, collegare, responsabilizzare”. L’occasione della convocazione era l’avvio del percorso di co-programmazione del II Piano triennale regionale per le politiche giovanili. La co-programmazione è una procedura di amministrazione condivisa che la Regione da mesi ha annunciato di voler intraprendere per arrivare alla definizione del nuovo Piano triennale e che si sostanzia nel coinvolgimento attivo di tutti i soggetti interessati, stakeholders e destinatari delle politiche pubbliche nella predisposizione delle stesse. 

Tuttavia, i membri della Consulta che costituiscono l’unica rappresentanza regionale ufficiale del mondo giovanile, in questa iniziativa hanno rivestito il ruolo di meri spettatori. Nulla a che vedere con lo sbandierato momento di confronto e rete “tra Istituzioni, Enti pubblici, Terzo Settore e Consulta regionale dei Giovani” in materia di politiche giovanili, ma soltanto un evento al quale serviva pubblico. 

«Siamo stati fatti accomodare in una sala di Palazzo Donini e abbiamo assistito ad un susseguirsi di interventi da parte di politici e tecnici della Regione – dichiarano i rappresentanti delle associazioni - Non è stato però previsto, almeno fino a questo momento, nessun coinvolgimento reale e significativo delle realtà giovanili del nostro territorio».  

Il percorso, ad oggi, prevede solo due altri appuntamenti nelle prossime due settimane, il primo di “ascolto” il 3 ottobre e il secondo di “sintesi” il 9 ottobre.  - Continuano i rappresentanti - Al di là dell’evento di lancio, quello che ci preoccupa è il percorso. Non è possibile che una co-programmazione si svolga nello spazio di soli 15 giorni e di soli due incontri, le cui modalità oltretutto sono per ora vaghe e generiche e in cui l’unico barlume di partecipazione è ridotto a 4 ore di “ascolto dei territori”. Vediamo il concreto rischio che tutto ciò si riduca a una mera passerella».

La Consulta Regionale dei Giovani, istituita dall’art. 24 della legge regionale 1/2016, avrebbe il ruolo, riunendosi almeno ogni sei mesi, di rivolgere proposte alle istituzioni regionali sulle tematiche giovanili e soprattutto di rendere parere obbligatorio alla Giunta regionale proprio sul Piano regionale per le politiche giovanili, previsto dalla stessa legge. In un percorso di co-programmazione sul tema delle politiche giovanili ci si aspetterebbe che la Consulta svolga un ruolo da protagonista. 

«Come associazioni componenti della Consulta- Continuano i rappresentanti delle associazioni giovanili - intendiamo esprimere il nostro forte rammarico per il trattamento che la Regione Umbria sta riservando nei confronti di questo organo. Nonostante gli alti intenti e i roboanti annunci con cui la Consulta era stato ricostituita ormai più di un anno fa, la Giunta Regionale non ha più convocato il nostro organo. Viste le premesse - concludono – siamo preoccupati che i successivi appuntamenti di co-programmazione altro non siano che l’ennesimo specchietto per le allodole. Sembra non esistere, in definitiva, alcuna intenzione da parte della Giunta Tesei, di rendere i giovani e le loro associazioni veramente protagonisti dei processi decisionali che li riguardano». 

Concludono: «A questo punto chiediamo due cose: primo, chiarimenti sulle precise modalità e tempistiche di svolgimento del percorso di co-programmazione. Secondo, che la Consulta venga rapidamente convocata dall’Assessore competente, per poter esercitare un ruolo diretto e attivo di rappresentanza degli interessi e dei bisogni dei giovani che rappresentiamo, tanto più nel momento in cui occorre scrivere il piano delle politiche giovanili dei prossimi tre anni». 



Consulta regionale dei giovani

Inserito sabato 30 settembre 2023


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 7092547