30/09/2020
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Il giugno delle fiorite

Il giugno delle fiorite
Le foglie sui fogli (del bollettino di giugno)


Il maggio dei libri ci sta lasciando ed ecco il giugno delle fiorite.

Ed ecco quindi anche, in allegato, Folia fluctuantia di giugno:

 FFOP GIUGNO 2012.pdf

Daniele Crotti

"Tutto è più semplice di quanto pensi
                                  ed allo stesso tempo
                                                    più complesso di quanto immagini"
 
                                                                                               (J. W. Goethe)
 
SALUTO DI STAGIONE
 
(una poesia di Vincenzo Cardarelli)
 
 
Benvenuta estate.
Alla tua decisa maturità
m'affido.
Mi poserò ai tuoi soli,
ricambierò alla terra
in tanto sudore caldo
delle mie adempiute nutrizioni
i suoi veleni vitali.
Lascio la primavera
dietro di me
come un amore insano
d'adolescente.
Lascio i languori e le ottusità,
i sonni impossibili,
le faticose inerzie animali,
il tempo neutro e vuoto
in cui l'uomo è stagione.
Io che non spunto a febbraio coi mandorli,
non mi compiaccio all'arido sapore
di sasso che acuisce
il gusto dolce dell'acqua dei rivi,
alle gocciole chete
di nuvola randagia
che vanno in punta di piedi
in compagnia dei pensieri,
non colgo il biancospino;
che amo i tempi fermi e le superfici chiare,
e ad ogni transizione di meriggio,
rotta l'astrale identitì del mattino,
avverto gli spazi irritarsi,
e sento il limite e il male
che incrinano ogni cambio d'ora,
saluto nel sol d'estate
la forza dei giorni più eguali.
Ai punti estremi, alle stagioni violente,
come sotto il frantoio dei pericoli
dove ogni inquietudine si schianta
prendo le sole decisioni buone,
la mia fuggiasca fecondità
ritrovo.

"La nostra sola giustificazione, se ne abbiamo una,
è di parlare in nome di tutti coloro che non possono farlo"
  (A. Camus)




Inserito sabato 26 maggio 2012


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 5319171